Papà Al Centro 2016: alcuni temi ed appuntamenti ad Altrotempo/Cascina Cuccagna – Articolo su Il Quartiere febbraio 2016

 

IMG-20151222-WA0014

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Da novembre 2015 sono ricominciati gli incontri per padri e figli in età prescolare che insieme all’amico Stefano animo alla Cascina Cuccagna, un sabato mattina al mese. Un’occasione per giocare coi propri bimbi in modo originale e per confrontarsi al maschile su gioie e fatiche della vita in famiglia.

Nel penultimo appuntamento abbiamo parlato di come il mondo entra nelle nostre case con le sue tragedie, di come le nostre legittime paure possano essere “paurose” per i piccoli. Ecco i link ad alcuni articoli sul tema letti insieme ai papà partecipanti.

Nell’ultimo incontro il tema era il rapporto con la tecnologia così pervasiva nella vita dei “nativi digitali” e nostra, delle potenzialità quanto dei limiti da porsi tutti, che spesso noi adulti diamo proprio pessimo esempio. Anche in questo caso ecco dei links ad articoli che ci hanno aiutato:

IMG-20151130-WA0000

Altri temi?

Il tempo dei padri per esempio, la conciliazione vita/lavoro.

In questi anni ho incontrato tanti padri che, come me, hanno vissuto il passaggio da figli a genitori come un evento trasformativo importante nelle loro vita, che ha fatto loro scoprire delle parti inedite di sé, cambiato priorità nella scala dei valori, fatto scoprire come siano non solo faticosi (e lo sono) ma anche gratificanti alcuni compiti di cura tradizionalmente legati al materno e giocati “a proprio modo” dagli uomini.

Ecco siccome a volte c’è confusione, non sto parlando di “mammi” ma di padri che provano a prendersi uno spazio significativo nella famiglia e non stare ai margini, che cercano anche – con gran fatica! – di rappresentare la spinta verso autonomia/mondo/futuro tradizionalmente associata al paterno, ma sono anche capaci di presenza/tenerezza/disponibilità un tempo inconsuete.

Un piccolo passo indietro (o avanti, socialmente) di noi padri dall’investimento totale sul lavoro e qualche passo in più nella condivisione nei compiti di cura potrebbero permettere più spazio di crescita professionale e più impegno nella società/nella politica alle mamme. Serve però che tra le mura domestiche queste facciano un passo indietro (o avanti) dando più fiducia e riconoscimento a noi papà, riconoscendo come un valore modi diversi di raggiungere obiettivi comuni.

Nel mondo del lavoro poi la flessibilità, tanto sbandierata come esigenza del mercato, è spesso a senso unico e la cultura aziendale non sempre contempla questa esigenza di tempo familiare dei padri. Nonostante le ricerche dicano che per loro come per le madri poter meglio integrare vita e lavoro, porti a produrre meglio e di più. C’è un lavoro culturale che dobbiamo fare tutti insieme, donne e uomini, mamme e papà.

V’interessa ritagliarvi un tempo coi pargoli e, vincendo un po’ di naturale ritrosia maschile, confrontarvi su temi come questi? Siete “fuori target”? Potete allora raccontare di questa esperienza a papà “papabili”?

Prossimi incontri, sempre dalle 10.00 alle 12.30, sabato 27 febbraio e sabato 12 marzo. Un contributo di 15 euro copre la partecipazione della coppia e comprende anche, a metà mattina, merenda per i bimbi e caffè per i grandi. Alla Cuccagna si arriva facile da Rogoredo con la metropolitana gialla, MM3 Lodi.

Contatti info@papalcentro.it

Share

Pin It

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>